il Rito

Il Rito Scozzese è un sistema di gradi massonici. Esso riconosce la supremazia e la giurisdizione esclusiva dei primi 3 gradi alle Logge, per poi proseguire la crescita personale nelle camere di perfezione, camere capitolari, aerepoghi. Tutta la sua essenza e’ da ritorvare nei rituali e nelle sue allegorie. Non bisogna dimenticare cio’ che recitano le carte federiciane, che il rito scozzese e’ organizzato su 33°, dov eil 1° e subboridnato al 2°, il 2° subbordinato al 3°, il 3° subbordinato al 4° e cosi’ via fino al 33°.
L’istruzione impartita nei gradi, serve a rafforzare la conoscenza dei Maestri, che altriemnti non riuscirebbero a cogliere in pieno la loro funzione e le verità dell’ istituzione. 

Il Rito Scozzese fornisce un mezzo attraverso il quale il ricercatore della verità, aquisisce ed approfondisce la metodologia di tale ricerca.

4Le Logge di Perfezione che conferiscono dal 4 ° al 13 ° grado incluso. Tutti questi gradi continuano la storia della costruzione del Tempio di Re Salomone, e amplificano e concludono la leggenda del Hiram. Essi sono progettati per impressionare con più forza gli insegnamenti dei primi tre gradi della Massoneria azzurra. Il 4 °, 9 ° lavorano nelle loro camere preparando i fratelli non solo al grado della camera ma tutti quelli fino al precedente della camera superiore,

Camere Capitolari, importantissimi da interiorizzare per la crescita. I gradi 14 e 16 riguardano la ricostruzione del Secondo Tempio di Zorobabele. Il 17 ° grado è un approccio indispensabile per il 18 ° grado dove viene  riconoscita l’ importanza dell costruzione del terzo tempio nel nostro cuore.14 I capitoli dei Rose Croce  conferiscono dal  18° al 29°, hanno giurisdizione sulle camere inferiori, gestiscono ed organizzano la beneficenza, ed accompagnano i fratelli alla porta del 30°, ultimo grado della massoneria filosofica ove ha infine luogo l’iniziazione ai Misteri Maggiori. 

32 Il 31° grado è il ramo giudiziario del Rito Scozzese; il 32 ° grado è il grado militare. Il 30, 31 e 32 gradi culminano gli insegnamenti del Rito Scozzese, e devono essere conferiti in forma rituale piena.
 
______________________________________________________________________


1_small

1° – Apprendista

E’ il primo grado del rito scozzese,


2_small

2° – Compagno

Intrapresa la via iniziatica, si inizia a comprendere quali sono i giusti atterezzi per il lavoro

 

3_small

3° – Maestro

Conoscendo bene gli attrezzi ed il loro utilizzo, si diventa in grado di trasmettere tale arte agli altri.

 

4_small

4° – Maestro Segreto


I compiti sono la segretezza, l’obbedienza e la fedeltà.

 

5_small

5° – Maestro perfetto

I compiti sono l’onestà, la sincerità, la buona fede

 

6_small

6° – Segretario Intimo

Dovere, Carità e Tolleranza. Siamo incaricati di rimodellare noi stessi e il nostro pensiero in carità, autocontrollo, vale a dire  essere un operatore di pace. I compiti sono lo zelo, la fedeltà, la benevolenza ed agire da pacificatore.

7_small

7° – Proposto Giudice

In questo grado si apprende di essere imparziale e che la giustizia protegge le persona, la proprietà, la felicità e la reputazione del’ uomo.
Ci viene ordinato di giudicare con pazienza e in modo imparziale.

 

8_small

8° – Intendante degli edific

Dobbiamo lottare per perfezionarci, utilizzando i grandi principi  inerenti l’amore e  alla carità di Dio,

 

9_small

9° – Cavaliere eletto dei nove

I compiti sono l’illuminazione dell’anima e della mente, la vigilanza, la tolleranza ed  essere in guardia contro  il fanatismo e la persecuzione.

 

10_small

10° – Illustre eletto dei quindici

Questo grado insegna ad essere tolleranti e rispettare le opinioni degli altri. Libertà di politica e ideologie spirituali dovrebbero essere condivisi da tutti.

 

11_small

11° – Sublime Cavaliere Eletto

compiti sono di essere serio, vero, affidabile e da imitare per le nostre buone azioni.

 

12_small

12° – Gran Maestro architetto

Il motto di questo grado è “La vita è ciò che ogni uomo fa di essa, l’ottimista trasforma una prova in una benedizione.
Il dovere è quello di cercare la saggezza attraverso la conoscenza.

 

13_small

13° – Cavaliere del Real Arco

I compiti sono di cercare la conoscenza e di essere motivato dal dovere e dall’onore.

14_small

14° – Grande Eletto Perfetto e Sublime Massone

Questo grado ci insegna a riflettere ed esaminare noi stessi. Dobbiamo sforzarci di essere fedele a noi stessi e al nostro GADU.I doveri sono di assistere, incoraggiare e difendere i fratelli; per proteggere gli oppressi e alleviare le loro angoscie; per illuminare
il popolo e servire il bene comune. Il motto di questo grado è VIRTUS JUNXIT MORS NON SEPARABIT “quale che la virtù unisce la morte Non separerà “

15_small

15° – Cavaliere d’Oriente o della Spada

Fedeltà agli obblighi e costanza di intenti sotto difficoltà e scoraggiamento sono
le lezioni di questo grado.
Il dovere è quello di ricostruire il Tempio massonico di libertà, uguaglianza
e fraternità nelle anime degli uomini.

16_small

16° – Principe di Gerusalemme

16° – Prince/JerusalemI compiti sono aiutare coloro che lavorano per costruire il tempio; a giudicare equamente e secondo correttezza; far mantenere la fede nella giustizia e nella benevolenza del GADU.

17_small

17° – Cavaliere d’Oriente e d’Occidente

La saggezza di questo grado è che la fedeltà a Dio è lealtà primaria dell’uomo e che i governi temporali non fondata su Dio e sualla giustizia inevitabilmente falliranno. I compiti sono a lavorare, riflettere, la speranza, la fiducia; per insegnare le verità che sono nascoste  nelle allegoria e nei simboli della Massoneria.

18_small

18° – Principe Rosa+Croce Cavaliere dell’Aquila e del Pellicano

Questo grado sottolinea che la vita e la sua forza viene dal GADU. La rosa indica l’alba e la croce è un simbolo sacro dell’antichità in molti culture.

 

19_small

19° – Gran Pontefice delle Gerusalemme Liberata o Sublime Scozzese

Impariamo dal passato di come esso influenzi il presente. Ci sforziamo  di produrre e migliorare il mondo che ci circonda. I compiti devono essere contenuti al lavoro per il futuro; per servire la causa della verità con la pazienza e la conoscenza; e di distruggere l’errore, la falsità e l’intolleranza con la verità, onestà, onore e carità.

20_small

20° – Maestro delle Logge Simboliche o Venerabile Gran Maestro a vita o Sublime Gran Patriarca

Questo grado dimostra la libertà, fraternità e uguaglianza. Queste verità insegna la morale  e le comprensioni filosofiche.
I compiti sono di dispensare luce e conoscenza e di praticare le virtù massoniche.

21_small

21° – Noachita o Cavaliere di Prussia o Gran Maestro delle Chiavi della Massoneria

Le lezioni da trarre da questo grado sono che l’arroganza, la diffamazione e la viltà sono attributi indegni di un Muratore; e che l’umiltà, la modestia e la cortesia sono le vere virtù di uomini e massoni. I compiti sono l’umiltà, la modestia, la fiducia nel GADU e di essere costante e coraggioso di fronte alle avversità.

22_small

22° – Principe del Libano Cavaliere dell’Ascia reale

Questo grado sottolinea etica del lavoro. Facendo un buon lavoro miglioriamo carattere e diventiamo migliori.
I compiti sono al rispetto del lavoro per se stessa e per i compiti affidatici

 

23_small

23° – Capo del Tabernacolo

Impariamo a questo punto che l’uomo che dimentica il suo dovere verso Dio, la famiglia, il paese è indegno.

Costantemente sforzarsi di promuovere il benessere dell’uomo; agire con una corretta
subordinazione ai suoi superiori.

24_small

24° – Principe del Tabernacolo

Un massone deve mostrare la prova di compassione, pietà e giustizia in questo grado. Dopo l’iniziazione egli può “manifestare fedelmente le virtù sociali, al fine di ricevere le ricompense “, per servire l’umanità attraverso la nostra fraternità. I compiti sono al lavoro senza sosta per la gloria del GADU, l’onore del vostro Paese e la felicità dei vostri fratelli.

25_small

25° – Cavaliere del Serpente di Bronzo

Questo grado tenta di spiegare la concettualità di purezza celeste e l’anima eterna dell’uomo. L’ iniziato è spinto a guardare dentro la sua fede, per ottenere uno sguardo chiaro del suo essere. Il dovere è quello di compiere il proprio destino e di ricreare voi stessi, ampliando la vostra conoscenza.

26_small

26° – Principe di Grazia Scozzese Trinitario o Principe di Compassione

Saggezza o intelligenza, armonia o bellezza.  I compiti sono di praticare il perdono e la misericordia; tolleranza; da destinare all’insegnamento dei principi di Opere murarie.

 

27_small

27° – Gran Commendatore del Tempio

Questo grado insegna il disprezzo verso l’ egoismo e di sostenere le cavalleresche virtù della carità, della verità e l’ onore. Dobbiamo sempre cercare di aiutare i poveri, indifesi e gli infermi. I compiti sono di essere un amante della saggezza e di essere fedeli alle vostre promesse fatte all’interno della Massoneria.

28_small
 

28° – Cavaliere del Sole o Principe Adepto

Impariamo a questo punto che il nostro amore per il GADU si manifesta nel nostro amore per la verità e la giustizia e la nobiltà di animol.

29_small

29° – Cavaliere Scozzese di Sant’Andrea di Scozia

Compiti sono di riverenza e obbedire al GADU; per servire la verità,
proteggere la virtù e l’innocenza; per difendere il popolo contro la tirannia.

 

30_small

30° – Grande Eletto Cavaliere Kadosh, Cavaliere dell’Aquila Bianca e Nera

La lezione di questo grado è di essere fedeli a noi stessi, combattere per ciò che è giusto e di lavorare aiutati dalal fede per migliorare la patria e se stessi. 

 

31_small

31° – Giudice Filosofo Grande Ispettore Inquisitore Commendatore

In questo grado si impara dia propi errori. Gli errori di oggi non dovono  essere ripetuti domani. E’ il grado che amministra la giustizia massonica chiamat anche tribunale sovrano.

 

32_small

32° – Prince del Real Segreto

Le lezioni insegnate in questo grado sono che la fraternità autentica richiede rispetto reciproco delle propie opinioni, stima e carità.
Confidiamo l’architetto supremo di condurci all’amicizia, moralità e amore.

 

33_small

33° – Sovrano Grande Ispettore Generale

l membri di questo grado sono eletti ad da parte del Supremo Consiglio